News

17 giugno 2012
Gara Esordienti
news

Il buongiorno di domenica (10/06/2012) mattina a Ramera di Mareno del Piave è apparso un po’ sottotono e assonnato. La gara era riservata agli iscritti anni 2010/2011 con distanze rispettivamente di 50 e 30 m su bersagli da 120 cm per gli olimpici e arco nudo,  bersaglio da 80 cm per il compound. Gli atleti arrivano al campo con moltissima calma assolvono le operazioni di accreditamento, montano gli archi, controllano il materiale e si apprestano ad iniziare la gara apparentemente con molta calma e indifferenza. Al primo fischio di gara, invece, sono spuntati gli artigli, pur mantenendo un clima disteso, nessuno voleva sfigurare, non si voleva e tanto meno doveva sbagliare, tutti hanno dato il meglio di se.

Realmente sono state poche le frecce sbagliate, non andate a bersaglio, le rosate erano concentrate per la maggior parte entro il 7. Da considerare che l’esordio di questi atleti non è stato dei più facili dal punto di vista meteo: durante la prima serie infatti, hanno sopportato, egregiamente direi, un’ acquazzone al termine del quale si è alzato un bel vento fastidioso e freddo, ma loro imperterriti.

Durante la seconda serie di frecce la gara è stata interrotta per circa una ventina di minuti causa di un temporale con annessa una bella grandinata, alla ripresa tutto è ricominciato come prima agguerriti fino all’ultima freccia. Ma la classifica finale per la divisione olimpico sentenzia: 2° Patrini Stefano; 3° Massaro Gianluca; 4° Zeccagno Andrea; 6° Zeccagno Luca (unico della categoria ragazzi che si è confrontato con i senior);  8° Cersosimo Gianni;  9° Cersosimo Sandro che si è lasciato dietro altri avversari. 1° Gazzi Marco con un netto distacco del 2° e un 1° posto anche per Zanella Silvia entrambi per la divisione arco nudo.

Dopo la pausa pranzo, sotto un sole cocente che faceva mancare l’aria, si sono disputati gli scontri diretti e qui sembrava veramente di respirare aria di campionato italiano. Al primo scontro diretto si sono dovuti  affrontare i due fratelli Cersosimo, i quali hanno dato vita ad un incontro da cardio palma tra pareggi o scarto per un solo punto com’è finita tra l’altro l’ultima volée che ha visto la vittoria di Sandro con un 30 contro un 29 di risposta di Gianni, che dire…..!!!!!

Luca, il più piccolo di età di tutti, invece passa i primi due incontri con punteggio pieno di 6 a 0, ma si ferma contro Patrini.
La finalina per il 3-4 posto se la giocano padre contro figlio, per chi tifare? Forza Zeccagno!!

Andrea, padre, vince il 3° posto, Luca si deve accontentare del 4°.

Poi è la volta della finale, in gioco c’è Stefano, l’adrenalina sale e tutti i presenti in campo fanno il tifo chi per l’uno chi per l’altro. E’ stato un bell’incontro anche questo, la differenza di punti per volée è stata minima, ma la vittoria è andata all’avversario, Stefano arriva di nuovo al 2° posto.

Direi che come atleti hanno dato veramente tutti il massimo, hanno sfoggiato veramente la loro miglior tecnica acquisita, è stato un vero banco di prova per la fase dell’olimpic round dove hanno potuto, oltre che provare fuori dall’allenamento,  verificare la loro freddezza e il controllo emotivo. Un vero complimento e un grazie per i risultati ottenuti. BRAVI!!!!

Liana Conte

Credits web4com